Evoluzione del rito della penitenza nel jus antiquum tra tradizione “canonica” e apostolicam regulam

Autores

  • Javier Belda Iniesta

DOI:

https://doi.org/10.31240/2595-1165.vol2n4a2019pp141-174

Resumo

Scopo del presente lavoro è offrire uno studio storico-giuridico delle fonti canoniche nel Jus antiquum sul rito della penitenza. Attraverso la lettura sistematica delle fonti e del contesto storico, sociale e giuridico in cui esse vengono ad esistenza, si proporrà una consistente revisione storiografica del tema analizzato volto a dimostrare l’esistenza del rito della penitenza personale e reiterabile nella Chiesa antica, ben prima della diffusione nel Continente dei Libri penitenziali di matrice celtica. Individuati gli elementi comuni e costanti del sacramento della riconciliazione - quali la confessione, il giudizio, il perdono e la penitenza - si tenterà di tracciare l’evoluzione storica del rituale durante il primo millennio della storia della chiesa secondo il doppio binario seguito nella correzione dei delitti: la penitenza privata (quale manifestazione originaria della tradizio­ne apostolica) e la penitenza pubblica (espressione della tradizione conciliare antica).

Publicado

2020-05-25

Edição

Seção

Artigos